Ferran Adrià: After elBulli, there’s no innovation in food (but it’s not over yet)

Chefs’ fears, shortsighted critics, a preview of the Bullipedia. Interview with the great Catalan chef, on holiday in Sicily

27-08-2018 | 07:00
Ferran Adrià with siblings Luca and Martina Car

Ferran Adrià with siblings Luca and Martina Caruso, maître and chef at Signum, on the island of Salina. The Catalan chef spent a week on holiday in Sicily and the surroundings and made himself available for a long interview

Ferran Adrià has just spent a week in Sicily. A journey with friends in Palermo and the Aeolian islands. We met him by chance at Signum in Salina, while he was swimming in the pool of the hotel owned by the Caruso family. «Hey, it’s him!». We took the opportunity to have a long chat with him on the current state of the restaurant industry and on his current important projects.

Good morning Adrià, what are you doing in Sicily?
I’m here mostly on holiday. I’ve just spent two weeks of holiday in Mallorca and wanted to discover your island and its delicacies. It’s the first time for me. The Baleares, Sicily, Sardinia, Catalonia, Costa Brava with elBulli: they’re all part of the same horizons. Same geographic and historic profiles. Mediterranean culture.

Did you enjoy Martina Caruso’s cooking?
The food was very good, Signum is a fantastic place. If you don’t do avant-garde, it’s important that you offer the best products a place has to offer, and this is what happens here. I enjoyed Salina, a summary of this island. Productos del mar.

Adria and Luca Caruso with Alfredo Olivieri, author of the best granita on the island of Salina

Adria and Luca Caruso with Alfredo Olivieri, author of the best granita on the island of Salina


Speaking of products, people often say that, compared to 10 or 15 years ago, products now prevail on technique.
It’s a big lie, lie, lie [he repeats mentira 3 times]. ‘Tradition is back, bla bla bla’. I’m 56 and I’ve been hearing people say this regularly in different ways since I was 35. Today however there are very few professional chefs who cook traditional food, as few as ever. Tell me the name of a Spanish chef who likes making properly made traditional food. I don’t know any. Etxebarri? Not him for sure. Nobody has ever made parrilla the way he does. And in Barcelona you won’t find a traditional Catalan restaurant.

Not even your Bodega 1900?
It’s the most traditional of my brother Albert’s restaurants but it’s not a traditional restaurant. It serves fantastic products in a constant evolution and food that a few decades ago did not exist on our tables. Tradition and avant-garde: there’s lots of confusion with these two categories.

What do you mean?
Take pasta. Do you think it’s a product-based cuisine? Of course not: it’s everything but a simple food. How about burrata or mozzarella? You like them, don’t you? But they’re very complex products, they have very little in common with high quality prawns served raw, straight from the sea. When people today speak of returning to tradition, they never really refer to tradition. They say it just because they don’t want to admit they lack enough ideas to innovate.

A group photo at Signum. While travelling in Sicily, Adrià is guided by journalist Francesco Pensovecchio (second from the right), who reported on the journey on Wine in Sicily. Standing next to Luca Caruso, his partner Natascia Santandrea, the patron of Tenda Rossa in Cerbaia (Florence)

A group photo at Signum. While travelling in Sicily, Adrià is guided by journalist Francesco Pensovecchio (second from the right), who reported on the journey on Wine in Sicily. Standing next to Luca Caruso, his partner Natascia Santandrea, the patron of Tenda Rossa in Cerbaia (Florence)

Now elBulli is closed, who’s capable of innovating these days?
As far as I know, nobody. In Cala Montjoi we set a benchmark so high that nobody knows or wants to see what’s beyond [qué hay màs allà]. Today there are very capable chefs, but they are satisfied with doing what I call amiable creativity. They do a fantastic job but they’re always beneath that benchmark. Yet there’s a great need to set the limit even further. To do avant-garde even if it means becoming unpopular, fighting without being afraid to kill. It’s very hard, I know.

How can one go beyond that limit? 
I only know one way. Inspiration is born from culture, from knowing what exists, and how this change. Even within traditional cuisine things change: if I eat pasta with mussels, in 9 times out of 10 mussels will be overcooked, and bad. Knowing that you should cook it less is already a small innovation. Tradition must evolve siempresiempresiempre.

Compared to the past, is the situation more or less favourable?
It’s much more favourable because we have access to endless ideas and information. I see people complain that in Australia you can find very similar food to Peru. In fact, food was once much more homogenous because there was just one form of culinary art, French haute cuisine, which colonised most of the world. Today there are many more sources and they’re more accessible: Mexican, Peruvian, Japanese tradition … Great cuisines based on emotions. Do you know who were the first to spread Japanese cuisine in Europe?

The poster from "elBulli, the story of a dream", a documentary series available from Amazon Prime as of July 2nd. The 12 episodes were filmed over 13 years, a not to be missed chance to retrace the history of the most influential restaurant in the past 30 years

The poster from "elBulli, the story of a dream", a documentary series available from Amazon Prime as of July 2nd. The 12 episodes were filmed over 13 years, a not to be missed chance to retrace the history of the most influential restaurant in the past 30 years

You? 
2005, third edition of Madrid Fusiòn: we invited to Spain some great chefs from Japan, in years when people only mentioned Michel Bras, Paul Bocuse, Michel Guérard… Only French chefs. When speaking of the heritage left by elBulli, culinary critics only speak of techniques, of molecular cuisine, and so on. But the greatest lesson we left is a philosophical one. It’s a message of freedom, of wider horizons, of culture and knowledge.

Are the 23 points in the famous manifesto del Bulli still current? Take the tasting menu format, it looks like it’s going through a bit of crisis.
They’re still current, sure, but we’re updating them and enriching them in a book soon to be published. That thing about tasting menus is another big lie told by critics. They say it’s no longer trendy, that we should move to à la carte menus. But those who visit a specific type of restaurant order the tasting menu most of the times because they want to enjoy a feast. Tasting menus are always the best tool available to the chef to create a new language. At elBulli we served 45 dishes in 2 hours, I would do it again.

The imminent publication of the Bullipedia volumes is much awaited. 
On November 30th we will present the first congress on coffee with Lavazza in Milan. At the same time the next volumes of the Bullipedia will be out [after the first Bebidas volume]. These books will be on coffee, wine and cocktails, the first in a project of 35 books, over all, each with 700 pages. Writing the first two was simpler than the third because there’s no book that can sum up the work of the greatest bartenders in recent history. The volumes on wine alone will be 6, a total of 4,500 pages. Bullipedia requires huge research efforts. We’re late because in 2013, when we presented the project, we were not sure of the work it would require. We should complete the work by 2022.

Bebidas, the first books of the Bullipedia: volume 1 Definición, historia, tipos y composición (available on the Bullistore); volume 2 Productos elaborados con uso de bebidas, volume 3 Uso en el restaurante gastronomico. In November, they’re going to present the books on wine, coffee and cocktails in Milan

Bebidas, the first books of the Bullipedia: volume 1 Definición, historia, tipos y composición (available on the Bullistore); volume 2 Productos elaborados con uso de bebidas, volume 3 Uso en el restaurante gastronomico. In November, they’re going to present the books on wine, coffee and cocktails in Milan

Why debut with these three topics?
Because coffee, wine and cocktails are Bebidas, that is to say the expression of service, a crucial component of the restaurant industry, which is experiencing a dramatic phase. Most of the best food critics these days don’t speak of dining room service. They say the food was great, but mention nothing more. This is why with Lluìs Garcìa, director at elBulli, we’re working on a book that will give guidelines for the dining room service and for all those managing different products and tasks.

A huge job.
Four people from the technical team of Lavazza and the University of Pollenzo have worked on coffee alone for 15 months in a row. The book on Nikkei [Japanese-Peruvian tradition] alone required the work of two people for two years. Do you know which was one of the hardest topics to analyse? Italian traditional cuisine, a huge heritage that was never catalogued and categorised. Should we put recipes? We wondered. How many? And what are the 20 most important books on Italian food? For sure, one is Massimo Montanari’s "Storia dell’alimentazione". And who are the fundamental Italian chefs of your time? You’ll see.

The restaurant scene has lost some important people in the past few months. 
Yes, 3 among the 25 most important people in the global contemporary food scene after Nouvelle Cuisine. Gualtiero Marchesi was a grandegrandegrande chef, the most committed person in defining Italian culinary identity. Paul Bocuse, the founder of Nouvelle Cuisine, taught us the essential role of marketing. Joël Robuchon was the chef par excellence, an incredible, institutional professional, obsessed with perfection, which of course does not exist. Our task will be to illustrate their great contribution in detail. The great challenge we’re now facing is not avant-garde, but knowledge.

Translated into English by Slawka G. Scarso

Ferran Adrià, 56

Ferran Adrià, 56


Sections

Zanattamente buono

Gabriele Zanatta’s opinion: on establishments, chefs and trends in Italy and the world


Iscrizione alla newsletter

Per iscriversi compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti.

Sarà nostro piacere tenervi costantemente informati.







Selezionare la categoria in cui vi identificate per lavoro o semplice passione e curiosità.



INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

1) INTRODUZIONE

La società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano, informa gli utenti che i dati personali forniti da ciascuno nell’utilizzo del sito web www.identitagolose.it, anche raggiungibile tramite il dominio .com (di seguito, “Sito”), saranno oggetto di trattamento nei termini di seguito descritti che costituiscono la presente Informativa sulla Privacy (di seguito “Informativa”), resa anche ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito, “Regolamento”).
La presente Informativa è resa esclusivamente per il Sito e non si applica per eventuali altri siti web che siano raggiungibili dagli utenti tramite link presenti sul Sito.

2) TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento dei dati personali è la società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano (di seguito, “Titolare”), la quale potrà essere contattata scrivendo all’indirizzo e-mail: info@identitaweb.it. Responsabile del trattamento è il soggetto nominato pro tempore dal Titolare, il cui nominativo è consultabile presso la sede legale del Titolare.

3) TIPOLOGIA DEI DATI TRATTATI

Il Titolare raccoglie dati personali individualmente identificabili inviati dagli utenti attraverso l’utilizzo del Sito, ed altri dati non individualmente identificabili raccolti attraverso i Cookies.
Il Titolare raccoglie dati personali dagli utenti che utilizzano il Sito e quindi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dagli utenti che si iscrivono alla newsletter del Sito, dagli utenti che si iscrivono all’area riservata del Sito, anche per l’acquisto di titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose. Sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, tali dati personali possono consistere in:

  • nome e cognome dell’utente;
  • indirizzo di posta elettronica dell’utente;
  • indirizzo di fatturazione dell’utente,
  • indirizzo di residenza o di domicilio dell’utente;
  • numero di telefono dell’utente;
  • dati relativi alla carta di credito utilizzata dall’utente;
  • professione o interessi dell’utente.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito: salva questa eventualità, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni. 
Il Titolare dichiara che tutti i dati vengono sempre e comunque trattati nel rispetto dei diritti alla riservatezza degli interessi, nonché delle garanzie e delle misure necessarie prescritte dal Regolamento e dai provvedimenti dell’Autorità Garante della Privacy.

4) MODALITÁ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati personali potrà avvenire mediante strumenti elettronici e/o manuali, con modalità compatibili alle finalità dello stesso e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dalla normativa vigente, al fine di garantire la riservatezza, la sicurezza e l’integrità dei suddetti dati. 
Il trattamento dei dati di navigazione quali i cookie vengono trattati in conformità alla Cookie Policy consultabile al seguente link (http://www.identitagolose.com/sito/en/195/cookie-policy.html), ove sono disponibili ulteriori informazioni, incluse le modalità di disattivazione dei cookie stessi.

5) OBBLIGATORIETÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI – BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

Il conferimento di taluni dati personali è necessario, e quindi obbligatorio, per poter dare corso a specifiche richieste degli utenti. 
Gli utenti sono sempre liberi di non fornire i dati personali richiesti ma in tal caso potrebbe essere impossibile per il Titolare soddisfare le richieste ricevute dagli utenti come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, inviare le newsletter o portare a termine il processo di acquisto on-line dei servizi offerti sul Sito.
Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per le seguenti modalità di utilizzo del Sito da parte degli utenti:

  • l’iscrizione alla newsletter del Sito (sono necessari nome e cognome, interesse o professione dell’utente e suo indirizzo e-mail);
  • la registrazione sul Sito per l’apertura di un account personale (sono necessari nome, cognome, indirizzo e-mail, password, indirizzo di residenza);
  • l’acquisto dei titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose (sono necessari nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, password, dati relativi alla carta di credito o ad altra modalità di pagamento dei servizi acquistati).

Il Titolare potrebbe richiedere anche altri dati il cui conferimento è facoltativo, per il trattamento dei quali è richiesto il consenso degli utenti, che possono prestarlo o meno. Il consenso può essere prestato attraverso l’utilizzo del Sito, come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nei form per l’iscrizione alla newsletter o per la registrazione di un nuovo account personale, o al momento dell’effettuazione di un ordine di acquisto di servizi disponibili sul Sito.  
I dati il cui conferimento è obbligatorio saranno trattati per le seguenti finalità primarie:

  • consentire l’utilizzo del Sito da parte degli utenti;
  • garantire la registrazione all’area riservata del Sito, ove l’utente può usufruire dei servizi ivi presenti, incluso l’acquisto di titoli di accesso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose;
  • inviare le newsletter agli utenti che ne facciano richiesta compilando l’apposito form sul Sito;
  • svolgimento di ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative;
  • adempimento di obblighi previsti dalla legge, siano essi di natura fiscale, amministrativa, contrattuale o extracontrattuale;
  • tutela dei diritti del Titolare e del proprio personale;
  • elaborazione in forma anonima e/o aggregata dei dati stessi a fini statistici, per il monitoraggio dell’andamento del Sito e per elaborare statistiche anonime e/o aggregate in merito agli interessi degli utenti del Sito.

In tutti i casi sopra elencati, il Titolare non necessita di acquisire lo specifico consenso da parte dell'utente, poiché la base giuridica del trattamento è la necessità di eseguire obblighi contrattuali (la vendita dei servizi disponibili sul Sito) o di adempiere a specifiche richieste dell'utente (l'invio di newsletter e la fruizione dei contenuti del Sito) o di esercitare diritti e perseguire interessi legittimi del Titolare.

6) TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati personali raccolti dal Titolare saranno trattati con supporti elettronici e saranno conservati presso il Titolare esclusivamente fino a quando gli utenti manterranno l’iscrizione alla newsletter del Sito e/o il proprio account personale sul Sito, fatti salvi eventuali tempi di conservazione diversi imposti dalla legge.
Trascorsi tali tempi di conservazione, i dati personali saranno cancellati automaticamente oppure resi anonimi in modo permanente.

7) COMUNICAZIONE DI DATI DI ALTRI SOGGETTI DA PARTE DELL’UTENTE

Gli utenti prendono atto che l’eventuale indicazione di dati personali e di contatto di qualsiasi terzo soggetto costituisce un trattamento di dati personali rispetto al quale gli utenti si pongono come autonomi titolari, assumendosi tutti gli obblighi e le responsabilità previste dal Regolamento. Gli utenti garantiscono sin d’ora che tali dati sono stati acquisiti in piena conformità al Regolamento e si impegnano a manlevare il Titolare da ogni contestazione, pretesa e azione che qualsivoglia terzo soggetto dovesse muovere nei confronti del Titolare medesimo.

8) COMUNICAZIONE DEI DATI A SOGGETTI TERZI

Possono venire a conoscenza dei dati personali di cui alla presente informativa, in qualità di responsabili o incaricati del trattamento, i dipendenti del Titolare, ciascuno limitatamente alle proprie competenze e mansioni e sulla base dei compiti assegnati e delle istruzioni impartite.
Il Titolare ha la facoltà di comunicare i dati personali degli utenti, per le finalità primarie di cui sopra, a qualsiasi soggetto il cui intervento nel trattamento sia necessario per le ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: 

  • società del gruppo;
  • a terzi fornitori dei servizi richiesti al solo fine di eseguire la prestazione richiesta;
  • a società di servizi postali,
  • a istituti bancari e intermediari finanziari,
  • a studi legali e notarili,
  • a consulenti, anche in forma associata,
  • a società di servizio,
  • nonché ad altri soggetti in ottemperanza a eventuali obblighi di legge.

I dati trattati per le finalità qui indicate potranno essere comunicati, sempre nel rispetto delle specifiche misure di sicurezza, a soggetti terzi, appositamente designati quali responsabili o incaricati, dei quali il Titolare potrebbe avvalersi per servizi vari (servizi postali, assistenza tecnica e informatica, e simili).
In taluni specifici casi i dati personali potrebbero essere anche trasferiti all’estero, presso soggetti aventi sede anche in paesi al di fuori dell’Unione Europea. In tale eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà adottando le clausole contrattuali prescritte dalla decisione del 5 febbraio 2010 della Commissione Europea, nonché in modo da fornire garanzie appropriate e opportune ai sensi degli artt. 46 o 47 o 49 del Regolamento.
Il Titolare dichiara di non raccogliere dati personali per rivenderli o trasferirli a terzi a fini di marketing. In nessun caso i dati personali oggetto della presente informativa potranno essere diffusi.

9) DIRITTI DELL’INTERESSATO

Gli utenti (o “interessati”, come definiti dal Regolamento) possono in qualsiasi momento rivolgersi al Titolare per esercitare i diritti previsti dagli articoli 15 e seguenti del Regolamento. 
Gli utenti hanno il diritto di ottenere in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li che riguardino, di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne e chiederne l’integrazione, l’aggiornamento oppure la rettificazione. Gli utenti hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, la limitazione del trattamento dei propri dati personali, affinché siano unicamente conservati dal Titolare, nelle ipotesi previste dall’art. 18 del Regolamento, la portabilità dei propri dati personali, nonché di opporsi, in ogni caso al loro trattamento. 
L’utente ha anche diritto di proporre un reclamo al Garante della Privacy (autorità di controllo), ai sensi dell’art. art 77 del Regolamento, nonché di revocare il proprio consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca, ai sensi dell’art. 7.3 del Regolamento.
Per l’esercizio di tali diritti, o per ottenere qualsiasi altra informazione in merito, le richieste vanno rivolte via email al seguente indirizzo: info@identitaweb.it.

10) MODIFICHE ALLA PRESENTE INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Il Titolare si riserva di modificare la presente informativa sulla privacy, comunicandolo agli utenti e richiedendo il consenso ove previsto dalla normativa vigente.

Warning!