One year after Gualtiero Marchesi passed away, his greatness leads us into the future

Paolo Lopriore, his favourite pupil: we must start from the decalogue he left us, and nourish the identity of Italian cuisine

02-01-2019 | 07:00
Paolo Lopriore and Gualtiero Marchesi

Paolo Lopriore and Gualtiero Marchesi

On December 26th 2017, Gualtiero Marchesi, the Maestro of Italian cuisine, passed away. One year later, we asked his favourite pupil Paolo Lopriore to tell us about his heritage, giving us a portrait that would recall his memory. Here’s what he said

One year without Gualtiero Marchesi. One year that flew by, with his image still strong... But I’m not surprised to feel he’s still beside me: I never thought he would be forgotten. Marchesi left us so much knowledge, that it’s as if he were still alive, as if he were still here with us.

The garland sent by his old pupils for his funeral

The garland sent by his old pupils for his funeral

I really got to know Marchesi one day when I had already been working at Albereta for 3 or 4 years. We left together from Erbusco, at 5 a.m. We were going to Brianza to see a barn. We wanted to buy a calf. Until then, I had never created a real relationship with him, but that occasion was perfect: the early morning, the idea, the trip together with a goal. Entering the barn, then the stamp, the fire, the man. A chef with a principle in his heart. It was on that occasion that I truly understood the essence of Marchesi. In other moments it wouldn’t have been easy: our profession must be respectful of silence.

Marchesi is part of the present and will be a part of the future too: together with the other teachers - I like to stress this – we’re trying to teach the students at Alma the decalogue he left us, his ten rules. We’re trying to offer them, through his words, a real creed for the cook. This is beautiful: we have 10 rules which together lead the way. It’s a strong message and we’ve giving ourselves the task of conveying it.

1. Being a cook is a profession, or better still it is a service, a ministerium.

2. The uniform, which needs to be candid, indicates his essential characteristics: honesty, cleanliness, respect.

3. The law of the cook is the recipe of which he is the perpetrator, reminding that any good execution requires some interpretation, which needs to be carefully dosed, not too much nor too little, and introduced with respectful discretion. Composers are a level above.

4. Three figures represent the different levels of experience and knowledge: executor, interpreter and composer.
In order to reach these goals, the cook has to master the techniques and must gain experience in all the stations: starters, first courses, meat, fish and pastry, even though later he will decided to work in the best possible way in one of these. 

5. One important element to enrich one’s gastronomic experiences is certainly understanding the places: water, earth, air, which preserve the memory of a territory giving substance and flavour to fruits and animals; inhabitants and climate, which they all need to face, inevitably.

6. The study of the food culture of other countries can contribute in forming a wider knowledge of the culinary art and its productions with different elements and content.

7. The skill of a cook is based on two pillars: understanding raw materials and the ways to process them, respecting their nature

8. Technical solutions and virtuosos require technical and material knowledge, in terms of conception and execution. Technique is the appropriate, controlled and non-destructive use of the most suitable tools for the process one is conducting, without killing the raw materials. 

9. With every preparation, a chef must know perfectly well what it is right to do: the cooking methods and timings, the exact temperature and, when necessary, the duration of the stabilization, as even rest is an important part of the procedure, just like a pause or silence in music partition. The final presentation depends on the choice of the most suitable container.

10. One of the tasks that do honour to the good cook is spreading and incrementing gastronomic culture, both teaching to eat well and in the correct way the food offered on the table, and training young people and passing the baton to those who deserve it, introducing them to gastronomic culture, which, when it is really the case, is an experience full of awareness, a research for constant enhancement and adaptation to life.


Paolo Lopriore, Gualtiero Marchesi and Paolo Marchi at Identità Milano

Paolo Lopriore, Gualtiero Marchesi and Paolo Marchi at Identità Milano

These words show why Gualtiero Marchesi is so current. A cook should not be interested just in cooking. In fact, the less he’s interested in cooking, the better he can be at interpreting something important. The decalogue sets rules we must follow – with regards to the uniform, for instance – and roles – like the cook-composer. In this way, it forces us to face a truth: not everyone can become a composer – he explains – there are simple executors and interpreters too. Everyone will have his role. This is beautiful. And reflects the nature of Marchesi, because this is what he was like: he was frank. Indeed, at Alma for the past month or so we’ve been trying both with professors of history and cooking, to explain, teach, give a framework for the decalogue, so that it can be applied by younger generations, by those who are now starting their careers. We’ve just begun, as I said: but I was extremely happy to perceive a huge enthusiasm since the first lesson.

Marchesi at Alma

Marchesi at Alma

It’s good, because Marchesi taught us what I call the profession’s realism. The essence of feeling a cook: when it gets into you, it makes you overcome every obstacle. You’ll fall and rise again, and run, and then fall again, and rise once more. You’re looking for a life with an uncertain outcome, and still you’ll always look for it. It’s a question of awareness, of strength. Work to observe. This is what sets apart the good professional from those who have that extra oomph: they keep feeding this constant curiosity for what it means to be a cook.

Marchesi with his three most famous pupils: Carlo Cracco, Enrico Crippa and Paolo Lopriore. Matteo Baronetto is the last to the right

Marchesi with his three most famous pupils: Carlo Cracco, Enrico Crippa and Paolo Lopriore. Matteo Baronetto is the last to the right

Today in Italy we still miss a firmer courage to make our gestures, our history current. We’re afraid we won’t stand the test with the global trends in cuisine. Instead – this is what Marchesi taught us – we should work on what we are, try to understand our real identity, instead of absorbing concepts that come from elsewhere. This is the energy, the weapon he has shown us. He has taught us that Italian cuisine has a structure that is so powerful it can even stand its decomposition. It’s a bit like that time when Marchesi decomposed lasagna, creating a masterpiece. He has proven, with his great work, that studying our nature can lead to extremely beautiful results, as Italian cuisine has profound roots.

Marchesi’s famous Raviolo aperto, a decomposition between raviolo and lasagna

Marchesi’s famous Raviolo aperto, a decomposition between raviolo and lasagna

So we must search for our essence; each one in his own way, each one with his role: a cook should be a cook, a waiter should be a waiter. Both professions offer so much, it’s best not to abandon their respective principles.

Instead, we must follow the road we have already taken, that of professionalism. And then we should all develop our style in the way we think best. In his view, a cook does not depend on an idea or gastronomic ideology, he has freedom of thought and creativity. But he also pointed out the elements that define a cook’s values. They’re in his decalogue and these are the values we want to teach our students. We’re gradually managing. This is the lesson I hold dearest.

Of course, this is a refined work that requires sensitivity. But it’s worth it. In this journey, our country can have, and discover within itself, a marvellous identity.

These concepts have been pillars in his life. A dish that I believe perfectly sums up his essence comes to mind: Sette penne, sette asparagi, venti grammi di tartufo nero. In this dish he gave value to pasta, that is to say Italy, of which pasta is an offspring and emblem, matching it with something precious. It was perhaps the first time such different elements were placed on the same level: a poor, everyday ingredient, and a rich one, even though he always said that in those days truffles were not that expensive.

Penne, asparagus and truffle by Gualtiero Marchesi. In the beginning, there were only seven penne...

Penne, asparagus and truffle by Gualtiero Marchesi. In the beginning, there were only seven penne...

I don’t feel I’ve inherited this work. I rather feel that I’m a person who must convey this concept. And I’m not alone in this: Alma welcomed me, this was essential. It was an act of courage too. It offered me the right stimuli to take part in their project, plus I always have Il Portico where I can let off steam...

One year after his death, I don’t feel I have any anniversary to celebrate, because he’s with me every day, in my memories. But I would like to create something on this day, December 26th, Saint Stephen’s; I’d like to present an idea that would be a homage to Marchesi and worthy of becoming a part of Italian tradition. And this too was in fact suggested by himself, who loved a double panettone. A cake, of course: with double candies, and smaller in size. A smaller panettone, but richer than the original one. Perfect for Saint Stephen’s (who is also the patron saint of my hometown, Appiano Gentile): a little is enough, there are no big meals that day, it’s even perfect for travelling... I think it could be a good idea: this year I haven’t managed, I hope to make it next year, with the help of the school.

Translated into English by Slawka G. Scarso

 

ALSO ON GUALTIERO MARCHESI:
Farewell to Gualtiero Marchesi, the Maestro of Italian cuisine passed away
by Carlo Passera
Marchesi, l'omaggio dei cuochi
by Gabriele Zanatta
Cracco e quella cena da Marchesi nell'85
by Paolo Marchi
Creating means not copying
by Paolo Marchi
My friend Gualtiero Marchesi – The first time at Bonvesin de la Riva...
by Toni Sarcina
Il mio amico Gualtiero Marchesi - Altopalato e la gran disputa sulle orecchiette
by Toni Sarcina
Il Maestro e gli allievi: Oldani, Cracco, Lopriore, Crippa, Canzian...
by Toni Sarcina
Eugenio Medagliani: il mio addio al caro Gualtiero​
by Eugenio Medagliani
The post-Marchesi phase has already began
by Paolo Marchi
Dove mangiava Gualtiero Marchesi
by Carlo Passera
Marchesi’s 85 candles
by Carlo Passera
L'umanesimo scientifico di Gualtiero Marchesi
by Giovanni Leone
L'ultimo saluto a Gualtiero Marchesi​
by Carlo Passera
Double interview with Marchesi-Santin
by Carlo Passera
Amarcord: quella volta che con Marchesi facemmo l'Europa a Tavola
by Toni Sarcina
Tutti gli allievi del Maestro


Sections

Dall'Italia

Reviews, recommendations and trends from Italy, signed by all the authors of Identità Golose


Iscrizione alla newsletter

Per iscriversi compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti.

Sarà nostro piacere tenervi costantemente informati.







Selezionare la categoria in cui vi identificate per lavoro o semplice passione e curiosità.



INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

1) INTRODUZIONE

La società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano, informa gli utenti che i dati personali forniti da ciascuno nell’utilizzo del sito web www.identitagolose.it, anche raggiungibile tramite il dominio .com (di seguito, “Sito”), saranno oggetto di trattamento nei termini di seguito descritti che costituiscono la presente Informativa sulla Privacy (di seguito “Informativa”), resa anche ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito, “Regolamento”).
La presente Informativa è resa esclusivamente per il Sito e non si applica per eventuali altri siti web che siano raggiungibili dagli utenti tramite link presenti sul Sito.

2) TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento dei dati personali è la società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano (di seguito, “Titolare”), la quale potrà essere contattata scrivendo all’indirizzo e-mail: info@identitaweb.it. Responsabile del trattamento è il soggetto nominato pro tempore dal Titolare, il cui nominativo è consultabile presso la sede legale del Titolare.

3) TIPOLOGIA DEI DATI TRATTATI

Il Titolare raccoglie dati personali individualmente identificabili inviati dagli utenti attraverso l’utilizzo del Sito, ed altri dati non individualmente identificabili raccolti attraverso i Cookies.
Il Titolare raccoglie dati personali dagli utenti che utilizzano il Sito e quindi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dagli utenti che si iscrivono alla newsletter del Sito, dagli utenti che si iscrivono all’area riservata del Sito, anche per l’acquisto di titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose. Sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, tali dati personali possono consistere in:

  • nome e cognome dell’utente;
  • indirizzo di posta elettronica dell’utente;
  • indirizzo di fatturazione dell’utente,
  • indirizzo di residenza o di domicilio dell’utente;
  • numero di telefono dell’utente;
  • dati relativi alla carta di credito utilizzata dall’utente;
  • professione o interessi dell’utente.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito: salva questa eventualità, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni. 
Il Titolare dichiara che tutti i dati vengono sempre e comunque trattati nel rispetto dei diritti alla riservatezza degli interessi, nonché delle garanzie e delle misure necessarie prescritte dal Regolamento e dai provvedimenti dell’Autorità Garante della Privacy.

4) MODALITÁ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati personali potrà avvenire mediante strumenti elettronici e/o manuali, con modalità compatibili alle finalità dello stesso e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dalla normativa vigente, al fine di garantire la riservatezza, la sicurezza e l’integrità dei suddetti dati. 
Il trattamento dei dati di navigazione quali i cookie vengono trattati in conformità alla Cookie Policy consultabile al seguente link (http://www.identitagolose.com/sito/en/195/cookie-policy.html), ove sono disponibili ulteriori informazioni, incluse le modalità di disattivazione dei cookie stessi.

5) OBBLIGATORIETÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI – BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

Il conferimento di taluni dati personali è necessario, e quindi obbligatorio, per poter dare corso a specifiche richieste degli utenti. 
Gli utenti sono sempre liberi di non fornire i dati personali richiesti ma in tal caso potrebbe essere impossibile per il Titolare soddisfare le richieste ricevute dagli utenti come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, inviare le newsletter o portare a termine il processo di acquisto on-line dei servizi offerti sul Sito.
Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per le seguenti modalità di utilizzo del Sito da parte degli utenti:

  • l’iscrizione alla newsletter del Sito (sono necessari nome e cognome, interesse o professione dell’utente e suo indirizzo e-mail);
  • la registrazione sul Sito per l’apertura di un account personale (sono necessari nome, cognome, indirizzo e-mail, password, indirizzo di residenza);
  • l’acquisto dei titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose (sono necessari nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, password, dati relativi alla carta di credito o ad altra modalità di pagamento dei servizi acquistati).

Il Titolare potrebbe richiedere anche altri dati il cui conferimento è facoltativo, per il trattamento dei quali è richiesto il consenso degli utenti, che possono prestarlo o meno. Il consenso può essere prestato attraverso l’utilizzo del Sito, come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nei form per l’iscrizione alla newsletter o per la registrazione di un nuovo account personale, o al momento dell’effettuazione di un ordine di acquisto di servizi disponibili sul Sito.  
I dati il cui conferimento è obbligatorio saranno trattati per le seguenti finalità primarie:

  • consentire l’utilizzo del Sito da parte degli utenti;
  • garantire la registrazione all’area riservata del Sito, ove l’utente può usufruire dei servizi ivi presenti, incluso l’acquisto di titoli di accesso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose;
  • inviare le newsletter agli utenti che ne facciano richiesta compilando l’apposito form sul Sito;
  • svolgimento di ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative;
  • adempimento di obblighi previsti dalla legge, siano essi di natura fiscale, amministrativa, contrattuale o extracontrattuale;
  • tutela dei diritti del Titolare e del proprio personale;
  • elaborazione in forma anonima e/o aggregata dei dati stessi a fini statistici, per il monitoraggio dell’andamento del Sito e per elaborare statistiche anonime e/o aggregate in merito agli interessi degli utenti del Sito.

In tutti i casi sopra elencati, il Titolare non necessita di acquisire lo specifico consenso da parte dell'utente, poiché la base giuridica del trattamento è la necessità di eseguire obblighi contrattuali (la vendita dei servizi disponibili sul Sito) o di adempiere a specifiche richieste dell'utente (l'invio di newsletter e la fruizione dei contenuti del Sito) o di esercitare diritti e perseguire interessi legittimi del Titolare.

6) TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati personali raccolti dal Titolare saranno trattati con supporti elettronici e saranno conservati presso il Titolare esclusivamente fino a quando gli utenti manterranno l’iscrizione alla newsletter del Sito e/o il proprio account personale sul Sito, fatti salvi eventuali tempi di conservazione diversi imposti dalla legge.
Trascorsi tali tempi di conservazione, i dati personali saranno cancellati automaticamente oppure resi anonimi in modo permanente.

7) COMUNICAZIONE DI DATI DI ALTRI SOGGETTI DA PARTE DELL’UTENTE

Gli utenti prendono atto che l’eventuale indicazione di dati personali e di contatto di qualsiasi terzo soggetto costituisce un trattamento di dati personali rispetto al quale gli utenti si pongono come autonomi titolari, assumendosi tutti gli obblighi e le responsabilità previste dal Regolamento. Gli utenti garantiscono sin d’ora che tali dati sono stati acquisiti in piena conformità al Regolamento e si impegnano a manlevare il Titolare da ogni contestazione, pretesa e azione che qualsivoglia terzo soggetto dovesse muovere nei confronti del Titolare medesimo.

8) COMUNICAZIONE DEI DATI A SOGGETTI TERZI

Possono venire a conoscenza dei dati personali di cui alla presente informativa, in qualità di responsabili o incaricati del trattamento, i dipendenti del Titolare, ciascuno limitatamente alle proprie competenze e mansioni e sulla base dei compiti assegnati e delle istruzioni impartite.
Il Titolare ha la facoltà di comunicare i dati personali degli utenti, per le finalità primarie di cui sopra, a qualsiasi soggetto il cui intervento nel trattamento sia necessario per le ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: 

  • società del gruppo;
  • a terzi fornitori dei servizi richiesti al solo fine di eseguire la prestazione richiesta;
  • a società di servizi postali,
  • a istituti bancari e intermediari finanziari,
  • a studi legali e notarili,
  • a consulenti, anche in forma associata,
  • a società di servizio,
  • nonché ad altri soggetti in ottemperanza a eventuali obblighi di legge.

I dati trattati per le finalità qui indicate potranno essere comunicati, sempre nel rispetto delle specifiche misure di sicurezza, a soggetti terzi, appositamente designati quali responsabili o incaricati, dei quali il Titolare potrebbe avvalersi per servizi vari (servizi postali, assistenza tecnica e informatica, e simili).
In taluni specifici casi i dati personali potrebbero essere anche trasferiti all’estero, presso soggetti aventi sede anche in paesi al di fuori dell’Unione Europea. In tale eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà adottando le clausole contrattuali prescritte dalla decisione del 5 febbraio 2010 della Commissione Europea, nonché in modo da fornire garanzie appropriate e opportune ai sensi degli artt. 46 o 47 o 49 del Regolamento.
Il Titolare dichiara di non raccogliere dati personali per rivenderli o trasferirli a terzi a fini di marketing. In nessun caso i dati personali oggetto della presente informativa potranno essere diffusi.

9) DIRITTI DELL’INTERESSATO

Gli utenti (o “interessati”, come definiti dal Regolamento) possono in qualsiasi momento rivolgersi al Titolare per esercitare i diritti previsti dagli articoli 15 e seguenti del Regolamento. 
Gli utenti hanno il diritto di ottenere in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li che riguardino, di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne e chiederne l’integrazione, l’aggiornamento oppure la rettificazione. Gli utenti hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, la limitazione del trattamento dei propri dati personali, affinché siano unicamente conservati dal Titolare, nelle ipotesi previste dall’art. 18 del Regolamento, la portabilità dei propri dati personali, nonché di opporsi, in ogni caso al loro trattamento. 
L’utente ha anche diritto di proporre un reclamo al Garante della Privacy (autorità di controllo), ai sensi dell’art. art 77 del Regolamento, nonché di revocare il proprio consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca, ai sensi dell’art. 7.3 del Regolamento.
Per l’esercizio di tali diritti, o per ottenere qualsiasi altra informazione in merito, le richieste vanno rivolte via email al seguente indirizzo: info@identitaweb.it.

10) MODIFICHE ALLA PRESENTE INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Il Titolare si riserva di modificare la presente informativa sulla privacy, comunicandolo agli utenti e richiedendo il consenso ove previsto dalla normativa vigente.

Warning!