Lavazza e Bottura ai World's 50 Best

Sarà il caffè ad inaugurare la cena di gala con una ricetta innovativa firmata Massimo Bottura

Lunedì 30 aprile a Londra si scoprirà chi è il nuovo numero 1 dei World’s 50 Best Restaurants 2012, evento organizzato da Restaurant Magazine che svelerà i 50 migliori ristoranti al mondo. Lavazza, la storica firma dell’autentico espresso italiano, sarà partner e protagonista dell’iniziativa e quest’anno in modo ancora più speciale: Lavazza e Massimo Bottura firmeranno l’apertura della cena di gala riservata ai 500 ospiti internazionali che si riuniranno nella capitale inglese. Come? Presentando una ricetta che lo chef tristellato modenese ha creato con la miscela ¡Tierra!, dove proporrà in esclusiva il caffè a inizio pasto e non in chiusura, un’inversione resa possibile grazie alla versatilità di Lavazza e alla grande bravura di Massimo Bottura.

Come to Italy with me – Vieni in Italia con me” sarà la rivisitazione in chiave salata della tradizionale granita siciliana con un nome che richiama il libro di Frank Schoonmaker degli anni ‘30 dal titolo “Come with me through Italy”. La ricetta, composta dal caffè Lavazza ¡Tierra!, bergamotto candito, capperi, origano, granita di mandorle, sale marino, scorze di limone e polvere di caffè, verrà servita nella tazzina Puraforma Lavazza. Bottura andrà così ad agire direttamente sulle papille gustative per stimolare una nuova esperienza con ingredienti ben noti: è una proposta che vuole mettere in discussione le convinzioni più comuni essendo salata e non dolce, fredda e non calda, l’inizio di un pasto e non solo la sua conclusione. La miscela ¡Tierra! sarà anche degustata durante il classico rito del caffè a fine cena.

Il viaggio di questa ricetta innovativa e originale proseguirà a ottobre in occasione di Identità Golose New York e del Salone del Gusto di Torino. La collaborazione con Bottura e la partnership dell’azienda con questo evento di risonanza internazionale confermano ancora una volta che Lavazza è la firma scelta dall’alta gastronomia mondiale: da oltre trent’anni l’azienda si dedica alla sperimentazione sul prodotto, non solo attraverso il Training Center – la prima scuola dell’Espresso fondata in Italia nel 1979 e che oggi conta 50 sedi in tutto il mondo - ma anche attraverso collaborazioni eccellenti, come quelle con Slowfood, l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e con chef di fama internazionale tra cui, oltre a Bottura, il geniale Ferran Adrià, Carlo Cracco e Davide Oldani.