My friend Gualtiero Marchesi – The first time at Bonvesin de la Riva...

Toni Sarcina, founder at Altopalato, tells us about his relationship with the Maestro – a piece of our cuisine’s history

19-01-2018 | 10:00
Gualtiero Marchesi portrayed during his lesson at

Gualtiero Marchesi portrayed during his lesson at Altopalato

L’appuntamento con Toni Sarcina è in via Ausonio, sede storica di Altopalato, il Centro di cultura enogastronomica che ha fondato nel 1981, in collaborazione con la moglie Terry. Ci accomodiamo al tavolo, arrivano dolcetti siciliani di Caltagirone e una bottiglia d’acqua (per restare sobri e lucidi) con due bicchieri di cristallo: «Sono importanti, vengono dal primo locale di Gualtiero Marchesi, in Bonvesin de la Riva». Comincia la chiacchierata… (In tondo il testo di Toni Sarcina, in corsivo le sue parole raccolte da Carlo Passera)

We meet Toni Sarcina in Via Ausonio, in the historic headquarters of Altopalato, the centre dedicated to food and wine culture which he founded in 1981 with his wife Terry. We sit at a table, we’re served Sicilian cookies from Caltagirone and a bottle of water (to remain sober and vigil) in two crystal glasses: «They’re important. They come from Gualtiero Marchesi’s first restaurant, in Bonvesin de la Riva». The chat begins… (Content by Toni Sarcina, with his words reported by Carlo Passera in italics)

In 1978-1980, Milan wasn’t shining because of its fine dining; on top of a good number of decent Tuscan taverns some emblematic restaurants stood out, such as Savini, Giannino, Collina Pistoiese, Alfredo Valli, Bice and her sisters, Boeucc and little more. However, the innovative cuisine was creating some movement: La Scaletta had recently opened with Pina Bellini and, even more recently (people spoke of it in town as if of something “mysterious”) Gualtiero Marchesi had opened his restaurant in Via Bonvesin de La Riva.


«I immediately considered Gualtiero as someone remarkable. He wasn’t a cook. He was much more. He was in a completely different league. He wasn’t aware of this feature himself. I told him: you shouldn’t discuss with them. You have nothing to do with them. They think that you are colleagues, but you’re not. They did things. He was something different».

A recent picture of Gualtiero Marchesi and Toni Sarcina

A recent picture of Gualtiero Marchesi and Toni Sarcina

I had a different job at the time (I was running an international Insurance company) but given I was a lover of high quality food and I was always away on business, I was always looking for some interesting place; in my travels, I often visited the famous Cantarelli in Samboseto, Parma, which was really over the top. I had never been at Marchesi’s; they told me it was rather expensive, especially when compared to the minimal size of the dishes. In fact, there was this saying in Milan at the time, that: “If you dine at Marchesi’s, then you must look for a pizzeria to feel full”; today this would be defined as “fake news” and I will tell you why.

I tried to collect some information on him and some friends told me he was an elegant, rather evasive, perhaps opinionated man. He hardly appeared in the dining room. The service was surely impeccable, with a very professional sommelier and innovative dishes.


«I remember a man went to his restaurant once. He had already been there 3 or 4 times, and he would spend a lot. After all, Marchesi’s restaurant was expensive, for the time. I believe it costed 45000 lire at first. This guy was with friends, and you know how everybody enjoys looking like a regular, saying they’ve tried the dishes, being recognised and so on. So this client arrived, Gualtiero asked him what he wanted to order. He said: “The same as last time”. Another chef would have said: “Of course!”, and would have looked for the old orders back in the kitchen, or would have asked the dining room or kitchen staff. Not Gualtiero: “Why, have you ever been here?”».

A very young Marchesi at the counter of Mercato, the family hotel-cum-restaurant 

A very young Marchesi at the counter of Mercato, the family hotel-cum-restaurant 

I immediately wanted to check in person, but things went differently because then I happened to meet Gualtiero Marchesi at a party. I interviewed him and found I perfectly agreed with him and his idea of innovative cuisine. In other words, a new friendship was born.

I paid him a visit at his restaurant with a group of friends, who were also curious to “test his cuisine”.


«His restaurant in Bonvesin de la Riva needed to get known, because in the first few years it was often empty; in fact, at lunchtime it was deserted, and there were few guests in the evening. Then top models started to arrive, and with them a special kind of clientele. They went there because in Milan it was either Marchesi or nothing. And then he had this appearance, so different from everyone else, a different language, and not because he was refined: he was well-read. He expressed his great passion; he seemed rather egocentric, in terms of character. But only seemingly so. In fact, he was very shy. He wouldn’t go in the dining room. He’d just stay behind the scenes, looking at the impact of his dishes».

Marchesi and his team in Via Bonvesin de la Riva

Marchesi and his team in Via Bonvesin de la Riva

Via Bonvesin de La Riva, the name itself seemed like it wasn’t chosen by chance.

The restaurant, with a very elegant décor, with no frills whatsoever, had visitors immediately understand part of the host’s personality; you went down two flights of stairs to the floor below, to the dining room, also elegant and arty. On the tables, instead of the usual flower-centrepieces, there would be precious sculptures from famous authors. I thought the setting was extraordinary and had an essential elegance. The dining room staff, very professional, with a maitre – sommelier (Giuseppe Vaccarini) who at the time was the world sommelier champion. We sat, Gualtiero arrived and we asked him to choose three exemplifying dishes.


«Marchesi was presenting a new cuisine, a difficult one. Only in Milan he could do something like this. Because there’s no small-town mentality here. So dining there gradually became “posh”: if you ate there, you were somebody. The fashion industry started to bring top models, because portions were small and those paying had no budget issues. He was very elegant, not very lively; everything was muffled, except when I’d arrive with my friends, creating some noise. After all, we were there to dine!»

I only mention a dish, for an anecdote: they brought some soup bowls with some beautiful small heads of porcini at the bottom, all in the same size; the waiter poured some incredibly clear broth on top. I’d never seen something like this. A fantastic dish, and with a memorable neatness, in terms of appearance, delicateness, and flavour. In my opinion that dish was emblematic of a culinary world that was changing completely. From that moment on I realised that in the future we would have to speak of current cuisine referring to a “before Marchesi

We spoke at length, after dinner, and started a series of conversations that continued over the years, and I invited him to visit my wife Terry’s cooking school.


«I’ve always been the first to test his new dishes. He looked at me with affection, because he knew he could trust me, even in case of a negative feedback. I remember a dish that didn’t convince me: "Triglie e capesante, le due salse", in which the sauce of the mullet was used to season the scallop and vice versa. The idea was brilliant, but he had me taste it at the wrong time: I was dining with friends, including don Zega, who was then the director at Famiglia Cristiana. It was time for dessert, at the end of a rather rich menu, and Gualtiero came from the kitchen: “Don’t leave, I’d like you to taste something”. I tasted it and wasn’t convinced. I told him so, he told me to get lost (a euphemism) and didn’t speak to me for 15 days until I begged him: “Gualtiero, can I taste it again?”. “Not even if you cry. Not even if you pay 10 times the price. You’ll never try it again”. But then he accepted. And he was right, I wasn’t. It was an extraordinary dish».

1984: Marchesi receives the Europa a tavola award from Toni Sarcina (right)

1984: Marchesi receives the Europa a tavola award from Toni Sarcina (right)

Terry, together with a famous gastronomist of the time, aka “Lisa Biondi” (in fact she was Lydia Salvetti Cipolla, a great lady and a real food expert), had opened a cooking school where for the first time they taught semi-professional techniques to enthusiasts, with hands-on lessons. To give this project a suitable location, we bought a hotel with a restaurant inside and a large kitchen. We renovated it. The patron went somewhere else and in the perfectly equipped kitchen we taught two courses: foundations and fine dining. At the end of the second course, pupils, together with a professional chef, offered a “tasting” for some specially selected guests. On one of these occasions Gualtiero arrived. He was thrilled and said: «Why don’t you present these nice events to a larger public?». We discussed it and got our common friend Eugenio Medagliani involved. He was a historic “calderaio” in Milan, and at the end of these conversari, Altopalato was born. But this is another story.


«He was a pioneer. I see today’s great chefs, proud of their innovations, but I notice Marchesi often got there long before them. Not with emulsions, spherifications, syphons and so on. They weren’t necessary. He did things he called “Today…”: it meant he would bring you some 14 sublime delicacies. I remember a parmigiana di melanzane served on a teaspoon. It was pure flavour. This, long before Adrià. It was a journey much more intellectual which nobody will ever be able to repeat. When you arrived there, he immediately asked: sparkling wine or saké? Most chose saké. No wine, because he believed it spoiled the dishes».


Sections

Dall'Italia

Reviews, recommendations and trends from Italy, signed by all the authors of Identità Golose


Iscrizione alla newsletter

Per iscriversi compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti.

Sarà nostro piacere tenervi costantemente informati.







Selezionare la categoria in cui vi identificate per lavoro o semplice passione e curiosità.



INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

1) INTRODUZIONE

La società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano, informa gli utenti che i dati personali forniti da ciascuno nell’utilizzo del sito web www.identitagolose.it, anche raggiungibile tramite il dominio .com (di seguito, “Sito”), saranno oggetto di trattamento nei termini di seguito descritti che costituiscono la presente Informativa sulla Privacy (di seguito “Informativa”), resa anche ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito, “Regolamento”).
La presente Informativa è resa esclusivamente per il Sito e non si applica per eventuali altri siti web che siano raggiungibili dagli utenti tramite link presenti sul Sito.

2) TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento dei dati personali è la società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano (di seguito, “Titolare”), la quale potrà essere contattata scrivendo all’indirizzo e-mail: info@identitaweb.it. Responsabile del trattamento è il soggetto nominato pro tempore dal Titolare, il cui nominativo è consultabile presso la sede legale del Titolare.

3) TIPOLOGIA DEI DATI TRATTATI

Il Titolare raccoglie dati personali individualmente identificabili inviati dagli utenti attraverso l’utilizzo del Sito, ed altri dati non individualmente identificabili raccolti attraverso i Cookies.
Il Titolare raccoglie dati personali dagli utenti che utilizzano il Sito e quindi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dagli utenti che si iscrivono alla newsletter del Sito, dagli utenti che si iscrivono all’area riservata del Sito, anche per l’acquisto di titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose. Sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, tali dati personali possono consistere in:

  • nome e cognome dell’utente;
  • indirizzo di posta elettronica dell’utente;
  • indirizzo di fatturazione dell’utente,
  • indirizzo di residenza o di domicilio dell’utente;
  • numero di telefono dell’utente;
  • dati relativi alla carta di credito utilizzata dall’utente;
  • professione o interessi dell’utente.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito: salva questa eventualità, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni. 
Il Titolare dichiara che tutti i dati vengono sempre e comunque trattati nel rispetto dei diritti alla riservatezza degli interessi, nonché delle garanzie e delle misure necessarie prescritte dal Regolamento e dai provvedimenti dell’Autorità Garante della Privacy.

4) MODALITÁ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati personali potrà avvenire mediante strumenti elettronici e/o manuali, con modalità compatibili alle finalità dello stesso e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dalla normativa vigente, al fine di garantire la riservatezza, la sicurezza e l’integrità dei suddetti dati. 
Il trattamento dei dati di navigazione quali i cookie vengono trattati in conformità alla Cookie Policy consultabile al seguente link (http://www.identitagolose.com/sito/en/195/cookie-policy.html), ove sono disponibili ulteriori informazioni, incluse le modalità di disattivazione dei cookie stessi.

5) OBBLIGATORIETÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI – BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

Il conferimento di taluni dati personali è necessario, e quindi obbligatorio, per poter dare corso a specifiche richieste degli utenti. 
Gli utenti sono sempre liberi di non fornire i dati personali richiesti ma in tal caso potrebbe essere impossibile per il Titolare soddisfare le richieste ricevute dagli utenti come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, inviare le newsletter o portare a termine il processo di acquisto on-line dei servizi offerti sul Sito.
Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per le seguenti modalità di utilizzo del Sito da parte degli utenti:

  • l’iscrizione alla newsletter del Sito (sono necessari nome e cognome, interesse o professione dell’utente e suo indirizzo e-mail);
  • la registrazione sul Sito per l’apertura di un account personale (sono necessari nome, cognome, indirizzo e-mail, password, indirizzo di residenza);
  • l’acquisto dei titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose (sono necessari nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, password, dati relativi alla carta di credito o ad altra modalità di pagamento dei servizi acquistati).

Il Titolare potrebbe richiedere anche altri dati il cui conferimento è facoltativo, per il trattamento dei quali è richiesto il consenso degli utenti, che possono prestarlo o meno. Il consenso può essere prestato attraverso l’utilizzo del Sito, come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nei form per l’iscrizione alla newsletter o per la registrazione di un nuovo account personale, o al momento dell’effettuazione di un ordine di acquisto di servizi disponibili sul Sito.  
I dati il cui conferimento è obbligatorio saranno trattati per le seguenti finalità primarie:

  • consentire l’utilizzo del Sito da parte degli utenti;
  • garantire la registrazione all’area riservata del Sito, ove l’utente può usufruire dei servizi ivi presenti, incluso l’acquisto di titoli di accesso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose;
  • inviare le newsletter agli utenti che ne facciano richiesta compilando l’apposito form sul Sito;
  • svolgimento di ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative;
  • adempimento di obblighi previsti dalla legge, siano essi di natura fiscale, amministrativa, contrattuale o extracontrattuale;
  • tutela dei diritti del Titolare e del proprio personale;
  • elaborazione in forma anonima e/o aggregata dei dati stessi a fini statistici, per il monitoraggio dell’andamento del Sito e per elaborare statistiche anonime e/o aggregate in merito agli interessi degli utenti del Sito.

In tutti i casi sopra elencati, il Titolare non necessita di acquisire lo specifico consenso da parte dell'utente, poiché la base giuridica del trattamento è la necessità di eseguire obblighi contrattuali (la vendita dei servizi disponibili sul Sito) o di adempiere a specifiche richieste dell'utente (l'invio di newsletter e la fruizione dei contenuti del Sito) o di esercitare diritti e perseguire interessi legittimi del Titolare.

6) TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati personali raccolti dal Titolare saranno trattati con supporti elettronici e saranno conservati presso il Titolare esclusivamente fino a quando gli utenti manterranno l’iscrizione alla newsletter del Sito e/o il proprio account personale sul Sito, fatti salvi eventuali tempi di conservazione diversi imposti dalla legge.
Trascorsi tali tempi di conservazione, i dati personali saranno cancellati automaticamente oppure resi anonimi in modo permanente.

7) COMUNICAZIONE DI DATI DI ALTRI SOGGETTI DA PARTE DELL’UTENTE

Gli utenti prendono atto che l’eventuale indicazione di dati personali e di contatto di qualsiasi terzo soggetto costituisce un trattamento di dati personali rispetto al quale gli utenti si pongono come autonomi titolari, assumendosi tutti gli obblighi e le responsabilità previste dal Regolamento. Gli utenti garantiscono sin d’ora che tali dati sono stati acquisiti in piena conformità al Regolamento e si impegnano a manlevare il Titolare da ogni contestazione, pretesa e azione che qualsivoglia terzo soggetto dovesse muovere nei confronti del Titolare medesimo.

8) COMUNICAZIONE DEI DATI A SOGGETTI TERZI

Possono venire a conoscenza dei dati personali di cui alla presente informativa, in qualità di responsabili o incaricati del trattamento, i dipendenti del Titolare, ciascuno limitatamente alle proprie competenze e mansioni e sulla base dei compiti assegnati e delle istruzioni impartite.
Il Titolare ha la facoltà di comunicare i dati personali degli utenti, per le finalità primarie di cui sopra, a qualsiasi soggetto il cui intervento nel trattamento sia necessario per le ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: 

  • società del gruppo;
  • a terzi fornitori dei servizi richiesti al solo fine di eseguire la prestazione richiesta;
  • a società di servizi postali,
  • a istituti bancari e intermediari finanziari,
  • a studi legali e notarili,
  • a consulenti, anche in forma associata,
  • a società di servizio,
  • nonché ad altri soggetti in ottemperanza a eventuali obblighi di legge.

I dati trattati per le finalità qui indicate potranno essere comunicati, sempre nel rispetto delle specifiche misure di sicurezza, a soggetti terzi, appositamente designati quali responsabili o incaricati, dei quali il Titolare potrebbe avvalersi per servizi vari (servizi postali, assistenza tecnica e informatica, e simili).
In taluni specifici casi i dati personali potrebbero essere anche trasferiti all’estero, presso soggetti aventi sede anche in paesi al di fuori dell’Unione Europea. In tale eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà adottando le clausole contrattuali prescritte dalla decisione del 5 febbraio 2010 della Commissione Europea, nonché in modo da fornire garanzie appropriate e opportune ai sensi degli artt. 46 o 47 o 49 del Regolamento.
Il Titolare dichiara di non raccogliere dati personali per rivenderli o trasferirli a terzi a fini di marketing. In nessun caso i dati personali oggetto della presente informativa potranno essere diffusi.

9) DIRITTI DELL’INTERESSATO

Gli utenti (o “interessati”, come definiti dal Regolamento) possono in qualsiasi momento rivolgersi al Titolare per esercitare i diritti previsti dagli articoli 15 e seguenti del Regolamento. 
Gli utenti hanno il diritto di ottenere in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li che riguardino, di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne e chiederne l’integrazione, l’aggiornamento oppure la rettificazione. Gli utenti hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, la limitazione del trattamento dei propri dati personali, affinché siano unicamente conservati dal Titolare, nelle ipotesi previste dall’art. 18 del Regolamento, la portabilità dei propri dati personali, nonché di opporsi, in ogni caso al loro trattamento. 
L’utente ha anche diritto di proporre un reclamo al Garante della Privacy (autorità di controllo), ai sensi dell’art. art 77 del Regolamento, nonché di revocare il proprio consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca, ai sensi dell’art. 7.3 del Regolamento.
Per l’esercizio di tali diritti, o per ottenere qualsiasi altra informazione in merito, le richieste vanno rivolte via email al seguente indirizzo: info@identitaweb.it.

10) MODIFICHE ALLA PRESENTE INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Il Titolare si riserva di modificare la presente informativa sulla privacy, comunicandolo agli utenti e richiedendo il consenso ove previsto dalla normativa vigente.

Warning!